VITA SANA

Spiritualità cosmetica

La politica...


Un terreno molto pericoloso, ma anche molto divertente. Le persone che oggi si prendono di più in giro... indovinate? Chi sono?


I POLITICI!

I NOSTRI CARI POLITICI!


Scusa Paolo Villaggio1 ma devo dirtelo... ho riso tanto vedendo i tuoi film... ma di fronte ai nostri politici, mi dispiace dirtelo... però,

MI DISPIACE HAI FALLITO...


Nel Senato, là, abbiamo le comiche senza regista. Tutto naturale. Senza trucchi, non fingono, non recitano. Quello che fanno politici è la vera verità...

PERO'?!

Ha un effetto diverso dal tuo, caro Paolo

TU, GRAZIE MILLE, CI HAI FATTO RIDERE


LORO… CI FANNO PIANGERE.


Caro Paolo Villaggio! Se per caso leggerai questo libretto, ti prego, puoi fare un grande favore a tutti i cari Italiani e non soltanto:

PUOI FARE IL REGISTA DEL SENATO?

NE HANNO BISOGNO!

URGENTISSIMO...


Ecco, finisco qui la prima parte. Adesso vorrei condividere con voi la mia ricerca. La prima domanda è:

DA DOVE DEVO COMINCIARE PER CAPIRE CHE COSA E' LA POLITICA?


Ma!

che domande fai?

Per capire dove prende l'inizio il fiume...

DOVE DEVI ANDARE?

ALLA SORGENTE...

sempre su, su, su...

Ma quando sono andato a cercare la sorgente

del fiume BO?

Scusate, scusate ho sbagliato nome

FIUME PO...

IMMAGINATE... L'HO TROVATO

(taci... taci... per fortuna che i politici ancora non l'hanno venduto ai Cinesi... taci... taci....Ancora c'è, almeno qualche mese fa ancora c’era... taci … taci)


La sua sorgente si trova in Piemonte, in provincia di Cuneo, sulle Alpi Cozie e precisamente in Località Pian del Re (comune di Crissolo), ai piedi del Monviso (3.841 m), sotto un grosso masso riportante la scritta che ne indica l'origine.


Non fidandomi tanto dai politici, conoscendo la loro astuzia, mi sono venuti dei dubbi:

certamente sono sicuro.


QUI CI DEVE ESSERE QUALCOSA SOTTO!


Pensai, pensai e pensai...

ma alla fine secondo la regola:

CHI PENSA TROVA LE SOLUZIONI


NO!

NON VUOI DIRE...

NO?

TERRIBILE!

ALLORA I NOSTRI POLITICI NON PENSANO......O NO!!!


SIAMO FRITTI!

COTTI!

AFFUMICATI!


Ma adesso basta queste scappatoie... facciamo i seri. Allora ricomincio. Vicino alla sorgente del fiume BO? - già la seconda volta, non BO ma PO... ho capito che qua ci deve essere qualcosa sotto... pensai e pensai, pensai e pensai... già conoscete questa regola, ve la ricordo:


CHI PENSA TROVA LE SOLUZIONI


No! Non dovete avere dubbi, io penso, allora certamente ho trovato la risposta...

MA DA DOVE ARRIVA QUESTA SORGENTE?

LO SAPEVO. LO SAPEVO. CHE QUI C'È QUALCOSA SOTTO!

SOTTO TERRA!

LA SORGENTE DERIVA DALLA PROFONDITÀ DELLA MONTAGNA.


In questo momento ho capito una cosa molto importante! Che non basta soltanto trovare la sorgente per capire come stanno le cose, ma ancora si deve scendere di più in profondità.


LA VERITÀ NON SI TROVA LA' DOVE LA SORGENTE

DÀ L'INIZIO DEL FIUME.


Però! Per mettere tutto in ordine, cominciamo a seguire il fiume verso la sorgente.

Da dove cominciamo?

Là dove si perde! Dalla fine.

Dal Mare Adriatico!

Qui neanche lo riconosciamo!

È diventato tutto salato!

Si disperde!

Pfu... pfu... pfu... che salato!


IMMAGINE DELLA POLITICA D'OGGI...

HA PERSO IL GUSTO...

oppure ha un gusto troppo forte.

NON SI SA CHE COS'È?

Era dolce ma è diventata salata...


IL DELTA... CHE CONFUSIONE...

BELLA MA SI PUÒ PERDERE...

SI GIRA... SI GIRA... SI GIRA...

QUANTE ZANZARE!

IMMAGINE DELLA POLITICA D'OGGI...


FINALMENTE IL FIUME

LARGO... SPORCO... LENTO... NOIOSO... PUZZOLENTE...

POCA VITA...

IMMAGINE DELLA POLITICA D'OGGI...


PER TANTISSIMI CHILOMETRI COSI'

LARGO... SPORCO... LENTO... NOIOSO ...PUZZOLENTE...

POCA VITA...


CHE TRISTEZZA...

LARGO... SPORCO... LENTO... NOIOSO … PUZZOLENTE...

POCA VITA...


Finalmente, qualcosa sta cambiando. Il fiume più stretto, l'acqua più pulita, la corrente più forte, il fiume sale su... su... sempre su

diventa più stretto... stretto...

ECCO LA SORGENTE!

Sembra impossibile che queste poche gocce danno l'inizio a un grandissimo fiume... BO scusate PO.


PERO'! NON DEVO DIMENTICARE PERCHÉ SONO QUI!

PER CAPIRE CHE COSA E' LA POLITICA!

La prima definizione della politica, e penso che sia giusta:


Aristotele2: (in greco antico: Ἀριστοτέλης, Aristotélēs; nacque a Stagira, 384 a.C. o 383 a.C. e morì a Calcide, 322 a.C., è stato filosofo, scienziato e logico greco antico. Discepolo di Platone, unitamente a Socrate è considerato uno dei padri del pensiero filosofico occidentale...) - ha scritto un trattato che parla della politica3.


Che cos'è la politica secondo lui?

Seguendo Wikipedia4: troviamo il pensiero d'Aristotele:


La prima definizione di "politica" (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele ed è legata al termine "polis", che in greco significa città, la comunità dei cittadini; secondo il filosofo, "politica" significava l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano”.


La sua definizione è sorprendente. Molto semplice ma sufficiente per capire che cosa è questo mostro che si chiama POLITICA. Penso, almeno spero, che tutti i nostri politici conoscono il pensiero d'Aristotele.

Sapete perché Aristotele scrisse un libro che tratta un tema così intrigante e difficile da capire – LA POLITICA? Dal suo libro si può capire che anche nei suoi tempi, più di 2300 anni fa nell’antica Grecia avevano gli stessi nostri problemi. La politica non funzionava bene. I politici erano corrotti. Cercavano prima di tutto i propri interessi.


ALTRO CHE SERVIZIO AL POPOLO!

SERVIZIO ALLA PROPRIA PANCIA!

SONO CONCENTRATI SU LORO STESSI...

IO, IO, IO, IO, IO, IO, IO

sapete cosa può diventare

hi-ho, hi-ho, hi-ho, hi-ho

sapete chi fa così

L'ASINO...

Provate a immaginare il senato pieno di asini...


CORRUZIONE, CORRUZIONE, CORRUZIONE...

ECCO LA POLITICA...

Roberto Benigni scrive così:

Settimo comandamento: non rubare. Dio ci ha fatto un trattamento di favore, perché ha scritto questo comandamento proprio per noi italiani, è una norma ad personam, anzi pare lo abbia scritto direttamente in italiano. E’ quello al quale si obbedisce di meno, in Italia lo capiscono anche i bambini, ma forse solo quelli. Oggi essere ladri non fa più nessun effetto, eppure vendere la propria anima è il punto più basso della storia dell’umanità”.

Origone invece risponde così:

Secondo lei quanti sono i corrotti in Italia?
Intende al metro quadro?”


Se non lo sapete, prego leggere cosa scrive IL TEMPO.IT5:


L'Italia è il Paese più corrotto nell'Ue, peggio di noi solo la Bulgaria e l'anno scorso Romania.


Nel 2015 l’Italia aveva il penultimo posto, cioè il 68° tra i paesi più corrotti in Europa. Quest’anno dicono che è salita di 8 posti (avrebbe il 61° posto nell'elenco), ma soltanto per questo gli altri paesi sono precipitati... per disgrazia degli altri noi siamo saliti... ma è soltanto una finta salita.


ECCO L’ITALIA!

Non sono d'accordo, ma tanti Italiani dicono: mi vergogno che sono Italiano! Io non sono Italiano, sono Polacco, ma sapete, sono molto dispiaciuto per quello che è successo in Italia. Un paese così bello in tutti sensi:

turismo

- moda

- cibo

- cultura

- paesaggi

- storia

- creatività

- diversità

- tecnica


Non lo so che cosa ancora dire per esprimere la bellezza dell'Italia. Cari Italiani, non dovete avere la vergogna per essere figli e figlie di questo paese, perché l’Italia è la culla della cultura europea... è un grande museo dell'architettura, della letteratura, è un paese con una grande sensibilità... Ho viaggiato un po' nella vita e ho visto diversi paesi. Credetemi, nessun paese in Europa, vorrei dire anche nel mondo, possiede quello che possiede l’Italia.

ITALIANI DOVETE ESSERE ORGOGLIOSI

E

TIRARE FUORI LE PA.... (puntini, puntini...)

in Italia ci sono, ma vi dico ci sono, tantissime risorse, ma ancora ripeto TANTISSIME RISORSE!

Da dove so questo?


Da un fatto molto semplice!

UN ALTRO PAESE DERUBATO COME L’ITALIA GIÀ AVREBBE SMESSO DI ESISTERE... GIÀ SAREBBE MORTO 10 VOLTE...


L’ITALIA INVECE NO!

VIVE!

E ANCORA QUI SI STA BENE!


PROVATE A IMMAGINARE CHE RIUSCIREMO A SISTEMARE LA CORRUZIONE IN ITALIA... CHE TUTTI DIVENTANO ONESTI...


SAPETE COSA VI DICO...


QUA SI POTREBBE VIVERE DI RENDITA...


Però non è facile in Italia sistemare le cose, perché l’Italia assomiglia


sapete a che cosa assomiglia?


UNA GRANDE SCOLAPASTA

PIENA DI BUCHI

CHE PERDONO DA PER TUTTO...


QUESTI BUCHI SONO TROPPI...

LA RICCHEZZA D'ITALIA ESCE E SI SPANDE DAPPERTUTTO...


TROPPI BUCHI... TANTI… TROPPI...


CARI ITALIANI CHE DIO CI AIUTI...


In Polonia c’era un brigante che si chiamava Janosik. Sapete cosa faceva? Prendeva dai ricchi per dare ai poveri... In Inghilterra era Robin Hood che faceva lo stesso...


QUA INVECE DERUBANO I POVERI PER DARE AI RICCHI...

SEMBRA!

MAGARI SEMBRA!

I POLITICI PENSANO INTENSAMENTE... NON COME AIUTARE

MA COME FREGARE IL POPOLO! SEMBRA CHE I POLITICI SIANO I NEMICI DEL POPOLO! IL POPOLO DEVE DIFENDERSI DA LORO!


ASSURDO!

MA E' VERO.


Adesso, proprio adesso, pensando mi è venuta una domanda – PER NOI TUTTI.

MA LA COLPA E' SOLTANTO DEI POLITICI?

COSA PENSATE?

MA?!

FORSE E' COLPA DI NOI TUTTI?

CERTAMENTE PIÙ O MENO!

QUALCUNO PIÙ !

QUALCUNO MENO!

Ma penso che la colpa è di tutti! Per capire meglio il mio ragionamento provate a seguirmi!


DA DOVE VENGONO I POLITICI?

DALLA LUNA?

DALL'ALTRO PIANETA?

SONO VENUTI SULLA TERRA CON L’ASTRONAVE?

Oppure


SONO CITTADINI DELLA MADRE TERRA?

CARNE DALLA NOSTRA CARNE E SANGUE DAL NOSTRO SANGUE?


Penso che nessuno di noi ha dubbi. Sono come noi. Sono dalla Terra. Hanno qui le famiglie. Hanno fatto qui le scuole. Sono cresciuti con noi.

E adesso?

Adesso stanno realizzando tutto quello che hanno imparato nelle famiglie, nelle scuole, nella nostra società.


LORO PURTROPPO, MA VERAMENTE DICO PURTROPPO...

RISPECCHIANO NOI!

Lo so. Lo so è difficile da pensare e da accettare, ma se cominciamo a pensare sinceramente dobbiamo dire … E' VERO!

LORO SONO DEI NOSTRI!

CITTADINI DELLA TERRA!

Altra domanda!

Siamo sicuri che nei loro posti saremmo stati diversi?

Sinceramente ho i miei dubbi!


Vi ricordate che cosa ho scritto un po’ prima?


Il modo di vedere si cambia dal posto di sedere”


Mi auguro! Dico questo con forza,

mi auguro che avrei la forza di essere migliore come politico....

ma

finché non mi trovo nel loro posto, in una situazione concreta, non posso saperlo...

facile pensare e fare il filosofo, ma difficile vivere...


(taci... taci basta, meglio tornare alla sorgente, da Aristotele... taci... taci...)


Secondo Aristotele i politici devono servire la gente per il loro bene. Invece sembra che la gente serve i politici.

IL POPOLO – LA SERVITÙ DEI POLITICI!

La mucca da mungere...


Basta. Torniamo sui nostri binari. Che cosa dice Aristotele? Ripeto ancora una volta il suo pensiero:


...secondo il filosofo, "politica" significava l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano...

Non mi illudo! Il problema della politica esisteva anche prima di Aristotele! (immagino dal peccato originale di Adamo ed Eva)… e …. gli uomini non son riusciti sistemarlo fino ad oggi … non credo tanto che noi riusciremmo a sistemarlo! Magari!


Ma che rogne? Tanta strada alla sorgente e che cosa ho trovato?

Una bella frase di Aristotele? Che neanche gli antichi Greci sapevano come mettere in pratica? Una frase che per 2300 anni gli uomini non sono stati capaci di realizzare!


NON DIRMI ANCHE QUESTO!

NO!

PER PIACERE!

PER TUTTI QUESTI ANNI GLI UOMINI NON HANNO IMPARATO NIENTE NELLA POLITICA?

OH! NO?

CHE INGIUSTIZIA PERO' - come avrebbe detto Calimero, pulcino nero...

(taci... taci... non sapete chi è Calimero? Domandate ai vostri figli, vi spiegheranno... loro almeno sanno questo... taci... taci)


SINCERAMENTE DICEVO SPERAVO!

CHE SCIOCCO!

SPERAVO CHE ALLA SORGENTE AVREI TROVATO LA SOLUZIONE...

quella finale...

INVECE NO...!

HO TROVATO SOLTANTO...!?!?!?!? NON DISPERARTI...

DICI SOLTANTO?

HAI TROVATO TANTO...


MA TI RENDI CONTO CHE QUESTO INDIZIO POTREBBE RISOLVERE IL PROBLEMA DELLA POLITICA E NON SOLTANTO?


SI! QUESTO SI!

LA RISPOSTA E LA DEFINIZIONE LE HO TROVATE!


No! Non andartene via dalla sorgente, proprio adesso... Rimani qua. C'è lavoro da fare...

si deve scavare in profondità per seguire la sorgente sotterranea...

per vedere dove ci porta...

sempre più profondo

più profondo

profondo

più

profondo

più profondo

sempre più profondo

per vedere dove ci porta...

si deve scavare in profondità per seguire la sorgente sotterranea...


Lo so. Lo so. Lo so. Non sei il primo che me lo dici... lo so, sono terribile...

No! non supplicarmi! Mi fermo qui e non vado da nessuna parte.

Perché faccio così?

Il motivo è semplice!

Desidero accendere in te la curiosità di scendere nella profondità

e cercare le risposte.

Credimi. Puoi farcela. Hai tutto quello che ti serve... credimi.

Mi fermo qui. Ma puoi essere sicuro che prima o poi toccherò di nuovo questo pensiero così intrigante e misterioso...

VE LO PROMETTO!

VE LO GIURO!

CREDETEMI!