VITA SANA

Spiritualità cosmetica

Meraviglia della diversità!


Sicuramente ricordate che nel primo libretto “Per essere belli non bastano le creme”, nel capitolo “La fuga dalla morte”1 mi sono posto una 

domanda:

QUANTE PERSONE FINO AD OGGI HANNO VISSUTO SULLA TERRA?

Secondo Focus2 (una rivista scientifica), basandosi sugli studi del demografo Jean Bourgeois Pichat, si può dire che fino ad oggi hanno abitato il nostro pianeta più o meno 85 miliardi di persone...

mi faccio anche un'altra domanda:

quante persone ancora vivranno sulla Terra3?


Secondo le più recenti stime, aggiornate a luglio 2015, l'Onu prevede che:

nell'anno 2030 circa 8,5 miliardi

- nel 2050 9,7 miliardi

nel 2100 11,2 miliardi4.

Desidero continuare questo pensiero, perché lo ritengo molto importante per noi, per capire chi siamo.

85 000 000 000 (miliardi) ripeto miliardi

DI PERSONE DIVERSE!

UNICHE!

IRRIPETIBILI!

SEMBRA IMPOSSIBILE!

MA VERO!

85 MILIARDI DI PERSONE DIVERSE.

CHE RICCHEZZA!

OGNUNO RAPPRESENTA L’ INFINITA SAPIENZA DEL CREATORE, LA SUA FANTASIA... LA SUA BELLEZZA...

OGNI PERSONA DEL MONDO E' IL SUO CAPOLAVORO!!!

Che bello!

Io e Te, Lui e Lei - SIAMO CAPOLAVORI DI DIO!

Che bello!

85 000 000 000 DI CAPOLAVORI DI DIO!

85 000 000 000 D’IMMAGINI DI DIO!

85 000 000 000 DI RIVELAZIONI DI DIO!


Penso che a tante persone piace andare al museo e guardare i capolavori dei grandi artisti: li osserviamo, li ammiriamo, ci danno una sensazione di 

bellezza, ci saziano. Quanti soldi le persone pagano per avere un capolavoro? Ci sono quadri che costano milioni di euro. Il quadro più caro è "Nafea Faa Ipoipo" di Paul Gauguin che costa 300 milioni di dollari5. Un capolavoro creato soltanto, ripeto, soltanto da un uomo. Costa 300 milioni di dollari.

 Un quadro di dimensioni 73 x 106 cm. Creato da un uomo mortale. Incredibile e sembra impossibile.

Scusate! Dove siamo?

Il mondo sta impazzendo? Non vi pare?

Perdonatemi! Non voglio guardare nelle tasche di nessuno, ma quante persone si potrebbero aiutare con questi soldi? Non sono bravo in matematica, 

ma proviamo a fare un po' di conti.

Se avessi dato 5000 dollari a una persona?

Ecco i conti:

300.000.000 : 5000 = 60.000 persone

potrei aiutare 60.000 persone!

Credetemi che questo quadro "Nafea Faa Ipoipo" di Paul Gauguin è soltanto un esempio tra migliaia di casi.

Guardate che le nostre città sono piene di capolavori. Ogni essere umano è il capolavoro di Dio. Ogni giorno quante persone incontro? Per strada, al 

supermercato, dove lavoro... non so, quante?

100...200...500

è vero!

Sono troppi per pensare che tutti sono capolavori!

Pensiamo che capolavoro debba essere una cosa rara e unica!

Hai ragione! Il capolavoro deve essere una cosa unica – e così sia!

Ma non è rara! Oggi vivono sulla terra circa 7 miliardi di persone!

Ogni persona è unica! CAPOLAVORO DI DIO!

A scuola... tutti a scuola... a scuola...

I COMPITI PER CASA?6 - guarda giù !!!!!

Ma cosa dici?

Anche barboni puzzolenti?

Anche drogati e alcolizzati?

Anche i ladri, i delinquenti e i carnefici?

Anche loro sono capolavori di Dio?

Sì! Sicuramente anche loro sono capolavori di Dio. Sporchi. Distrutti. Irriconoscibili. Senza dignità. Il male e il peccato hanno nascosto la loro bellezza 

ma sono capolavori di Dio. Hanno bisogno di una cosa.

Di restauro!

Di rinnovamento!

Dopo questo intervento, vi garantisco, potremmo ammirare il loro splendore e la loro bellezza. Nessun uomo è brutto, ma può essere un po' sporco e 

deformato.

Ogni persona ha un valore inestimabile!

Da dove sappiamo questo?

Dai! Non fate gli sciocchi!

Sapete tutti!

State scherzando?

Veramente non sapete?

Allora non ve lo dirò facilmente. Giochiamo un po' all'impiccato!

C_ _ _ E

bravo – R c'è!

no – U non c'è!

no CUORE no!

Brava/o hai indovinato!!!

CROCE

Ecco Dio Padre ha sacrificato Suo Figlio Gesù per noi, per salvarci. La vita di Gesù ha un prezzo inestimabile.

Ecco il nostro valore per Dio - inestimabile.

Sono inestimabile!

Io, tu, lui e lei, tutti siamo inestimabili!

Dio ha pagato lo stesso prezzo per tutti. Nessuno escluso.

Certo non per tutti la vita di Gesù ha questo valore. Per Giuda Iscariota, uno degli Apostoli, valeva 30 denari, più o meno 18 euro. Dal Vangelo sappiamo che i braccianti agricoli per una giornata di lavoro (12 ore) ricevevano 1 denaro7. Giuda ha venduto Gesù per uno stipendio mensile.

Avete capito cosa voglio dire?

CHE VALORE HA PER ME UN ALTRO UOMO?

E prima di tutto

CHE VALORE HO IO PER ME STESSO?

Posso rivolgermi al mio prossimo prendendo esempio da Dio o da Giuda. Penso che tutti ci siamo accorti di una notevole differenza nel trattamento.

Proprio tenendo fede a questa irripetibile diversità e valore inestimabile di ogni persona, Dio dona il suo amore a ciascuno di noi in modo unico,

 cioè ognuno di noi tratta:

in modo diverso

in modo proprio

in modo suo

in modo particolare

in modo unico

con grande delicatezza e rispetto

con la sensibilità diversa

come si tratta un capolavoro.

Giusto così... Ognuno di noi è unico per Lui, e ognuno di noi dovrebbe essere unico per gli altri.

SIAMO CAPOLAVORI!

PROVATE A PENSARE QUESTO...

PROVATE AD APPROFONDIRE...

ENTRATE DENTRO...

CHE BELLO!

SONO UNICO e SONO UNICA e GLI ALTRI SONO UNICI COME ME... IN DIO NON ESISTE RIPETIZIONE. LUI E' UN ARTIGIANO! UN GENIO! UN 

FENOMENO ASSOLUTO DELLA DIVERSITÀ CHE PARLA DELLA SUA:

BELLEZZA E SAPIENZA!

FANTASIA E PERFEZIONE!

DEL SUO AMORE E DELLA SUA POTENZA!

ATTRAVERSO OGNI UOMO, DIO PARLA DI SE STESSO!

IN LUI, NONOSTANTE OGNI PERSONA SIA DIVERSA, E' POSSIBILE L'ARMONIA PERFETTA, PERCHÉ LA DIVERSITÀ NON DEVE DIVIDERE! IL 

SUO SCOPO E’ UNIRE TUTTE LE RICCHEZZE INSIEME E DIMOSTRARE CHI E' DIO E CHI SIAMO NOI.

Anthony De Mello ha scritto un racconto:

“Un uomo trovò un uovo d'aquila e lo mise nel nido di una chioccia. L'uovo si schiuse contemporaneamente a quelli della covata e l'aquilotto crebbe insieme ai pulcini.

Per tutta la vita l'aquilotto fece quel che facevano i polli nel cortile, pensando di essere uno di loro. Frugava il terreno in cerca di vermi; splendido uccello che planava, maestoso ed elegante, in mezzo alle forti correnti d'aria, muovendo appena le robuste ali dorate.

La vecchia aquila alzò lo sguardo, stupita. "Chi è quello?", chiese. "E' l'aquila, il re degli uccelli", rispose il suo vicino. "Appartiene al cielo. Noi invece apparteniamo alla terra, perché siamo polli".E così l'aquila visse e morì come un pollo, perché pensava di essere tale”.

A me personalmente non piace come finisce questo racconto; è triste.

NON LO ACCETTO!

MI RIBELLO!

UN’ AQUILA – RIMANE COME UN POLLO?

Come si è ridotta questa aquila? Essendo realmente la regina del cielo, era convinta di essere un pollo o una gallina! Sembra impossibile 

come l'uomo si possa denigrare.

No! Non accetto la fine di questa storia!

E voi?

Che cosa ne pensate?

Vi basta essere galline e galli o volete scoprire la vostra identità?

Chi siete veramente?

Io lo voglio e farò di tutto per scoprirlo!

A me personalmente piace di più la storia

del “brutto anatroccolo”8.

Lui almeno scopre la sua identità!

La sua famiglia e il suo posto!

Ecco la fine che mi piace e

spero che sia la fine per tutti noi!


1Andrzej Budzinski;Vita sana 1. Per essere belli non bastano soltanto le creme. p.36

6Ogni giorno prova a osservare le persone in modo diverso, in modo vero, come le dovresti vedere, cioè COME CAPOLAVORI DI DIO... CHE HANNO “UN PREZZO” INESTIMABILE. Che cosa valgono per te?

7Mt 20,1-16 “Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all'alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna. Accordatosi con loro per un denaro al giorno, li mandò nella sua vigna...”