<

VITA SANA

Spiritualità cosmetica


€ 4.99

Ecco il nuovo argomento del nostro percorso e a me sembra molto importante. Ho la voglia – allora faccio? Sempre è così? Dal volere al fare c’è un grande mare... Che cosa significa? Che non è così facile realizzare quello che vogliamo. Dicono che le pareti dell`inferno siano costruite dalla buona volontà mai realizzata... vorrei! mi piacerebbe! sarebbe bello! MA SI FINISCE QUI NEL MONDO DEI SOGNI. Purtroppo manca la concretezza e la motivazione. E alla fine PER AVERE QUELLO CHE DESIDERO NON BASTA SOLTANTO DESIDERARE! Non basta restare nel mondo dei sogni!

LA MOTIVAZIONE!!!1 Che cosa è? Che cosa ci dà? Per che cosa ci serve? La parola motivazione è composta da due parole: 1. motivo - Ciò che spinge a fare o a non fare qualcosa, causa, ragione, 2. azione - Il fatto di agire, di operare. La parola motivazione proviene da una parola latina movere – che significa mettere in moto, spingere. Prima di cominciare un`azione devo avere un motivo concreto che mi spinge a fare o non fare qualcosa. Adesso i conti matematici. motivo + azione = motivazione Gli psicologi indicano tre elementi della motivazione: 1. la direzione – che cosa desidero realizzare, dove voglio arrivare. 2. lo sforzo – l`impegno che metto per realizzarla. 3. la costanza – il tempo che metto per realizzarla, non mollo finché non arrivo.

PER COMPRARE


€ 4.99

Ecco il mio prossimo libro: “L’alfabeto della felicità”. Parla dell`alfabeto, però in modo particolare perché è l’alfabeto della felicità, direi il vocabolario della felicità. Lo chiamerei anche manuale della felicità: qualcosa pronto... qualcosa sottomano... qualcosa utile... qualcosa semplice... qualcosa a portata a tutti..

Perché questo titolo? Perché questa idea? La risposta è semplice ed è legata alla situazione odierna del mondo. Sembra che abbiamo sconfitto l`analfabetismo. Penso, anzi sono sicuro, che in un paese come l`Italia sono poche le persone che non sanno né scrivere e né leggere. Complimenti! È un gran successo! Però, però, però! Troppo presto per gli applausi! Nonostante che la percentuale dell`analfabetismo si è abbassata notevolmente, purtroppo notiamo la crescita dell`altro analfabetismo, secondo me più pericoloso e degradabile. Domandatemi quale analfabetismo? Veramente non lo sapete? Analfabetismo: di Dio, dell’amore, del cielo, dell’inferno...

PER COMPRARE


€ 3.99

Nel primo libro della Bibbia, Genesi, dopo il peccato originale commesso da Adamo ed Eva, Dio prima di mandarli via dal Paradiso fa una cosa che ci spiega i disumani, animaleschi, comportamenti dell`uomo. “Il Signore Dio fece all`uomo e alla donna tuniche di pelli e li vestì”. Dio riveste l`uomo con la pelle degli animali e con questo gesto la Bibbia sottolinea che cosa è successo all`uomo dopo il peccato originale. La sua natura originale, primitiva, ricevuta da Dio, è cambiata, si è rivestita con la natura selvaggia. Sembra un regresso nello sviluppo. L`uomo assomiglia non soltanto Dio ma anche... In questo momento mi vengono i brividi... neanche voglio pensare... Però, purtroppo è così. L`uomo si è travestito con la natura del serpente!

Già abbiamo capito che l`uomo ha due tendenze nel cuore: quella verso il bene e quella verso il male. Quello che scegliamo dipende da noi! Nell`antica Roma la tendenza a governare il popolo, a parte il terrore, era anche: “pane e giochi”- cioè - divertimento e sensualità. I governatori, per calmare e soddisfare la gente, ogni tanto organizzavano i giochi e offrivano il cibo gratuitamente. Questo trucchetto permetteva loro di tenere la gente sotto controllo, tranquilla e “soddisfatta”. Per avere il controllo, ogni tanto ripetevano questo trucchetto. PROVATE A IMMAGINARE! FUNZIONAVA PERFETTAMENTE!